• Slide HP 01
    Non tutte le principesse cercano il principe azzurro.
    Alcune preferiscono la cioccolata.
Le cioccolate

Le cioccolate

Il cioccolato, buono e salutare. Finalmente si riscoprono i valori e le qualità salutari di questo alimento. I“MONTI PALLIDI” propongono una linea completa di cioccolate, fondenti e al latte in grado di soddisfare i gusti di tutti presentando specialità uniche legate alle tradizioni della montagna. Un packaging ricercato è il valore aggiunto che ne esalta l’esclusività.

Scopri di più...

I biscotti

I biscotti

I biscotti dei “MONTI PALLIDI”, tutta un’altra cosa rispetto al biscotto industriale. Vederli, toccarli, morderli, gustarne il sapore vero fa davvero ritornare indietro nel tempo e respirare la magica atmosfera delle cucine dove le nonne e le mamme preparavano a mano con ingredienti poveri e naturali dei biscotti inimitabili.
Quattro gusti diversi in confezioni da 180 g.

Scopri di più...

Gli infusi

Gli infusi

Mirtilli, foglie di fragola, radice di genziana, rosa canina, mele, corteccia, sono solo alcune fra le tante essenze che compongono gli infusi dei “MONTI PALLIDI”. Una gamma di sei diverse composizioni per tovarsi come per magia immersi nei boschi e nei prati fioriti delle Dolomiti.
Confezioni da 50g.

Scopri di più...

Monti Pallidi Dolcezze Dolomitiche
L’obiettivo del brand
“MONTI PALLIDI”
è proprio quello di proporre
linee di prodotti esclusivi di alta qualità,
elaborati su ricette legate al territorio
preparati con cura artigianale
e con l’uso di materie prime selezionate.
monti pallidi dolcezze dolomitiche

I Monti pallidi
Questo e l’antico nome delle Dolomiti
e la leggenda ci spiega il perché...

Si racconta che il figlio di un re, giovane, bello e valoroso, fosse tormentato da un desiderio irrealizzabile: andare sulla luna. Nessun medico era riuscito a guarirlo. Un giorno durante una battuta di caccia si smarrì all’interno di una nuvola.
Ritrovatosi sulla sommità di un monte incontrò due vecchi, erano abitanti della Luna. Intanto la nuvola si era staccata dalla montagna portando i tre uomini su quel pianeta. Qui conobbe la figlia del re della Luna. La sposò e la portò con sé sulla terra. La principessa rimase incantata dai pascoli verdi, i laghi azzurri i prati disseminati da fiori colorati al contrario della candida monotonia della luna. Essi vivevano contenti sicuri di un lieto avvenire. Ma, come gli uomini non riescono a vivere sulla Luna.
Perché il bianco abbagliante li rende ciechi. Nemmeno un abitante della luna può vivere sulla terra. La nostalgia per il loro paese bianco e luminoso li farebbe morire. Infatti la principessa cominciò ad ammalarsi. Il destino fece si che il principe incontrasse il re dei Salvani, dei piccoli uomini che vivevano nel bosco, questo gli promise che avrebbe salvato la principessa.
Appena spuntò la Luna sette Salvani cominciarono a filare la sua luce, poi svolgendo i grossi gomitoli di fili lucenti avvolsero le tenebrose montagne. In una sola notte i nani avevano rivestito con la chiara luce della luna tutte le montagne del regno... E fu così che la sua sposa guarì.
I Monti Pallidi ci sono ancora oggi e si chiamano Dolomiti. Il regno è finito da tempo, ma i Salvani sono rimasti nelle caverne e nelle foreste. E insieme con la dolce luce lunare, anche l’anima nostalgica della principessa è rimasta fra le cime sbiancate.
Chi si trova a passare un po’ di tempo fra le Dolomiti viene attirato da un fascino irresistibile e sognerà sempre di ritornarvi... anche per gustare le deliziose cioccolate, i saporiti biscotti e gli infusi che portano il loro antico nome.

monti pallidi roberto garbuio

monti pallidi dolomiti logo senza glutine preziose